Pubblicato da: PAdBN | 18 gennaio 2009

Harder Now that It’s Over

«I’m the one between the bars and lost forever now
‘Cause it’s over now

It’s harder now that it’s over
It’s harder now that it’s over
Now that the cuffs are off
And you’re free
You’re free with a history
».

Ryan Adams, Harder Now that It’s Over (da Gold, 2001).

Il ritmo di batteria dà il passo alla voce sofferente di Ryan Adams. Perché l’amore non corrisposto e il carcere non sono poi così diversi.

Nota personale. Forse l’album migliore del prolifico cantautore di Jacksonville, North Carolina. E una canzone da cui non c’è scampo. Un po’ come non c’è scampo da quello che racconta.

Annunci

Responses

  1. Luca ha letto il tuo post e ha detto: “certo che è l’album migliore!”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: