Pubblicato da: PAdBN | 17 gennaio 2009

Tutta la vita davanti

tutta-la-vita

Tutta la vita davanti (2008), regia di Paolo Virzì.

Marta: laurea in filosofia alla Sapienza con il massimo dei voti, qualche ambizione accademica presto frustrata. Il suo ragazzo, ricercatore, trova un contratto negli Stati Uniti e se ne va. La madre, professoressa, è lontana, in Sicilia, e si sta spegnendo per un cancro. Di fronte alla necessità di mettere da parte qualche soldo, Marta trova prima un impiego da baby-sitter e, attraverso questo, un contratto con un call center. Dove scoprirà un mondo a parte, con i suoi riti, le sue regole, i suoi protagonisti – il “divino” Claudio, la “donna arrivata” Daniela -, i suoi nemici – il sindacalista Giorgio. Il tutto a coprire truffe e altri soprusi, nemmeno troppo nascosti.

Nota personale. Divertente e amaro, Tutta la vita davanti si distingue per la “leggerezza” di Virzì – il mio pensiero diretto, e nemmeno troppo razionale, è andato subito a un film “minore” come My Name is Tanino -, per la sua capacità di affrontare il sociale non ideologicamente, isolandolo e mettendolo in primo piano, ma con l’arma del grottesco, caricandolo al massimo e facendolo esplodere. I personaggi sono caricature incapaci di fare alcunché, gli eventi sono una sequenza ininterrotta di sfighe, le psicologie quasi non esistono, gli attori si adattano allo stereotipo (con alcuni risultati eccellenti, vedi Ferilli), le situazioni non cercano il realismo ma la potenza espressiva – l’abbraccio accademico, la scoperta del Grande Fratello, la cena con i compagni di corso, l’incontro conclusivo. Se si vuole, una serie di difetti o di incapacità diventano marca stilistica. Ma danno origine a un film gradevole, a suo modo intenso, ben più capace di altri di raccontare una situazione in cui – almeno in qualche frammento – molti della nostra generazione si possono ritrovare.

Annunci

Responses

  1. qualcuno l’ha definito “l’Amarcord della nostra generazione”, e ci ha aggiunto un “purtroppo”.

    (p.s. davvero splendida la Ferilli!)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: