Pubblicato da: PAdBN | 20 novembre 2008

Il venait d’avoir 18 ans

«Déjà vaincue, je retrouvais
Ma solitude
J’aurais voulu le retenir
Pourtant je l’ai laissé partir
Sans faire un geste
».

Franco Battiato, Il venait d’avoir 18 ans (da Fleurs 2, 2008), con Sepideh Raissadat.

Nella cover di una nota canzone di Dalida, il cantautore siciliano tocca corde universali, dall’infatuazione alla fine di un amore sbagliato, dalla gioia alla solitudine. La musicalità della lingua francese fa il resto.

Nota personale. Battiato completa la sua trilogia “sghemba” di cover. E, come indica il numero, che da 3 torna a 2, sembra fare un passo indietro (il capolavoro, comunque, è il primo disco). Nella scelta dei brani, che indulge a repertori meno efficaci. Nell’ansia di collaborazioni, che comincia col cameo di Carmen Consoli. In una pronuncia (soprattutto inglese) meno accurata che mai, ai limiti dell’imbarazzo. Restano le atmosfere cui si è ormai abituati, e un disco comunque non banale.

Annunci

Responses

  1. Do your research and find out does Dermatend work and see what other people say.

    This way, you’ll be able to make a well thought out decision that will benefit you in the end. Tip: Watch out for products that contain benzoyl peroxide.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: