Pubblicato da: PAdBN | 6 novembre 2008

Control

control

«Così è questa la stabilità, l’orgoglio distrutto dall’amore».

Control (2007), regia di Anton Corbijn.

La breve vita di Ian Curtis, leader e cantante dei Joy Division. La passione per la musica di David Bowie e Lou Reed, l’adolescenza confusa, l’incontro con la ragazza di un amico, Robbie. Il matrimonio con lei, il lavoro in un ufficio di collocamento, la nascita del gruppo, i primi concerti sulla scena di Manchester. Il lento avvicinarsi del successo, i primi tour, il contratto discografico, le apparizioni televisive. L’incisione dell’EP e dei due album, la scoperta dell’epilessia, la nascita della figlia, l’incontro con un’altra donna, Annik. E il progressivo peso della responsabilità, del successo, della paura della malattia, del continuo confronto con gli altri. Fino al suicidio. A 23 anni.

Nota personale. Opera prima di un regista affermato in altri campi (dal videoclip alla pubblicità), a più di un anno dall’uscita trova distribuzione in Italia. La perfezione formale è un dato di fatto: il bianco e nero sfruttato in tutti i suoi effetti di senso da una fotografia impeccabile; le geometrie ricercate praticamente in ogni inquadratura; gli equilibri di forme, tra figure e sfondo; il contrasto tra le canzoni e il silenzio soffocante; l’inserzione dei brani, a cavallo tra diegesi ed extradiegesi. L’attenzione sugli aspetti stilistici finisce però per tenere a distanza: il film non riesce a coinvolgere a fondo, il ritmo lento e malato non si limita a rappresentare un’ossessione ma impedisce l’identificazione immediata. Interessante la scelta di tenere fuori campo praticamente ogni snodo narrativo: il matrimonio, le incisioni, i tour, fino al suicidio. Belli i titoli, instabili e sfocati come il mood della pellicola. Bravo il protagonista, splendida incarnazione (pure molto british). Ovviamente, belle le canzoni, in parte originali in parte ricostruite con rigore filologico: forse l’unica ingenuità è nella collocazione ovvia della più famosa, Love Will Tear Us Apart.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: