Pubblicato da: PAdBN | 14 settembre 2008

Nowhere Man

«- Credi nel perdono totale?
– Di Dio sì, ma dell’uomo no».

«Tutti vogliono diventare un altro, ma nessuno lo fa. Sai perché? Perché quasi tutti crescono».

Nowhere Man (2008), regia di Patrice Toye. Giornate degli Autori a Venezia 2008.

Thomas ha quarant’anni, è sposato con una donna molto bella, lavora in un ufficio. Ma sente crescere la frustrazione, e la paura di essere abbandonato dalla moglie. Prepara così nei dettagli un piano per sparire e, complice un incendio in una casa vicina, mette in scena la sua morte. Vola in un’isola tropicale sperduta, ma non trova quello che si sperava: per cinque anni è costretto a lavori pesanti e all’unica compagnia di un altro bianco, più vecchio e rassegnato. Decide così di tornare in Belgio, si riduce a vivere nei parchi, spia la moglie che ha ricostruito una vita, la incontra. E questo incontro porterà lei a costruire una dinamica nuova, complice un piccolo appartamento in periferia…

Nota personale. Il tema novecentesco dell’identità, della fuga da essa e della sua ricostruzione è qui declinato con una certa originalità: non negli esiti (rimane impossibile essere nessuno, o anche solo qualcun altro), ma nei modi. Perché la frustrazione alla base di tutto non viene spiegata, e non ha apparenti motivazioni; perché il luogo altro si rivela un inferno, e come al solito l’inferno sono gli altri (uomini); perché anche il ritorno non ha un perché; e, soprattutto, perché la dinamica tra il marito che ha messo in scena la propria morte e la vedova che ha scoperto di non esserlo non è la classica scelta tra l’accettazione e il rifiuto, ma un’inedita – e complessa, e non sappiamo quanto di successo sulla lunga durata – soluzione di compromesso, dove ancora una volta è centrale il controllo sull’identità dell’altro. A volte troppo lento, ha immagini – reali e oniriche – di indubbia efficacia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: