Pubblicato da: PAdBN | 14 settembre 2008

Broken Lines

«Every choice is a loss».

Broken Lines (2008), regia di Sally Aprahamian. Giornate degli Autori a Venezia 2008.

Jake è un giovane ebreo che ha appena seppellito il padre, e cerca di scappare dalle tradizioni e dalla famiglia. Becca è una cameriera nel locale in cui Jake si rifugia. I due parlano, si cercano, iniziano a conoscersi, si innamorano. Ma Jake è fidanzato da cinque anni con Zoe, una maestra, e sta per sposarsi. Ma Becca vive con Chester, un ex pugile che un incidente ha quasi paralizzato, e lo accudisce giorno e notte. Le difficoltà sono notevoli, ma Jake e Becca non riescono a stare lontani, incontrandosi nel vecchio negozio del padre di Jake, proprio di fronte a casa di Becca e Chester. Restano i legami amorosi, famigliari, lavorativi, di assistenza: forse l’incontro è servito soltanto a spronarli a rimettere ordine nelle loro vite, forse c’è qualcosa di più, forse è stato tutto uno sbaglio.

Nota personale. Una grande occasione persa. Un bella storia di doppio tradimento, di relazioni morbose, con personaggi complessi e disperati su molti fronti, ricca di spunti e di opportunità, si perde in un film troppo lungo, di una lentezza esasperante. Forse risente dell’origine teatrale (la piece è stata scritta dai due attori principali, Dan Fredenburgh e Doraly Rosa), più probabilmente dell’inesperienza della regista sul grande schermo. Ottime interpretazioni: oltre ai protagonisti, va segnalato Paul Bettany nel ruolo del pugile malato, dipendente dalle cure altrui, ormai incapace di relazionarsi con l’esterno e per questo costantemente arrabbiato, fino a farsi (e fare) del male. E alcune trovate notevoli: come la lampadina nella sartoria. Alcuni pezzi si perdono però per strada, alcuni dialoghi sono ridondanti, alcune azioni sono immotivate, il finale sembra attaccato lì per caso. Peccato.

Annunci

Responses

  1. Wow…lo so che e’ il tuo lavoro ma se vedessi un decimo dei film che vedi tu sarei felicissimo!!! :-(

  2. Vabbé, questa settimana non vale… I film di Locarno e di Venezia a Milano e tessera cumulativa: in pratica, ogni momento libero mi son rinchiuso al cinema! :-)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: