Pubblicato da: PAdBN | 30 giugno 2008

Amore lontano (2)

«Le parole di un tempo erano le cose, quelle di oggi, al massimo, sono i loro riflessi. La nostra letteratura è la realtà vista attraverso uno specchio, quello della lingua».

«Non è più un poeta, non è più un delinquente, non è più niente».

«La parola è l’unica prova dell’esistenza di Dio. Di più: è la sola cosa che ci unisce a lui. E’ una parte di noi ed è una parte di lui».

Sebastiano Vassalli, Amore lontano (2005), Einaudi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: