Pubblicato da: PAdBN | 20 aprile 2008

L’Ultima Cena di Leonardo

Peter Greenaway. L’Ultima Cena di Leonardo, Milano, Palazzo Reale, Sala delle Cariatidi, dal 16 aprile al 4 maggio 2008.

Uno dei dipinti più famosi (e più fragili) al mondo. Un regista noto per le sue sperimentazioni visive, sempre al confine tra il cinema e la videoarte. Per dare vita a uno spettacolo di luci, il cui unico limite è quello di non essere nel “vero” Cenacolo di Santa Maria delle Grazie (per questioni di autorizzazione, sembra).

Nota personale. Nella sala delle Cariatidi viene riprodotta la struttura del Cenacolo. I gruppi di spettatori si dispongono attorno a un grande tavolo bianco, con le vettovaglie e i cibi secondo il dipinto. Sulla parete di fondo vengono proiettate altre immagini ed esplorazioni sulla fragilità (quasi a mosaico) dell’affresco di Leonardo. Ma il centro è dall’altra parte. La riproduzione dell’opera si anima grazie a proiezioni e giochi di luce: che danno profondità alla scena, che mettono in primo piano i gruppi di personaggi, che creano illusioni di movimenti, che evidenziano dettagli di solito trascurati (le mani, le gambe), che concentrano la luce su Gesù. Trafila lunga, attesa media, performance breve. Ma la rilettura dell’opera solo attraverso la “magia” della luce è notevole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: