Pubblicato da: PAdBN | 7 marzo 2008

Réclame

«Di versi per te
Di miei occhi tristi
E di questi dischi
Quanti me ne restano ancora?».

Baustelle, Réclame (da La moda del lento, 2003)

Un ritmo appiccicoso, come le parole che si confondono e si mescolano (più nel coro, ma anche Francesco Bianconi non scherza). Un elenco di marchi di sigarette come metafora dell’esistenza, dell’amore, della difficoltà.

Nota personale. Una canzone che entra in testa e non ne esce, almeno per un po’. E che rappresenta la sintesi dei migliori Baustelle: melodie cantabili e memorizzabili, testi pieni di richiami che consentono molteplici livelli di lettura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: