Pubblicato da: PAdBN | 6 febbraio 2008

Generazione X (2)

«L’unica ragione al mondo per cui andiamo tutti a lavorare la mattina è il terrore di quello che succederebbe se non lo facessimo più».

«Sentivo il bisogno di una pagina bianca su cui nessuno andasse a leggere. Avevo bisogno di isolarmi ancora di più. La mia vita era diventata una successione di eventi accidentali e spaventosi che non volevano saperne di unirsi a creare un racconto interessante, e Dio mio, come si fa in fretta a invecchiare! Il tempo fuggiva, e fugge tuttora».

«Sono troppo vecchio. Anni fa, quando arrivavo a casa da scuola o dai miei viaggi, mi immaginavo sempre di trovare qualche punto di vista diverso da cui poter guardare la famiglia, o scoprire qualcosa di nuovo. Ormai non succede più: i giorni delle rivelazioni sono finiti, almeno per quanto riguarda i miei genitori. Mi rimangono soltanto due persone, due ottime persone, badate bene, molto migliori di quelle che si ritrova la media della gente, ma è ora di cambiare. Secondo me farebbe bene a tutti».

«I momenti di bellezza intensa e sfavillante come quello di stamattina verranno completamente dimenticati e dissolti dal tempo come una pellicola Super 8 lasciata fuori sotto la pioggia, senza rumore, e il loro posto verrà preso da migliaia di alberi che crescono silenziosi».

«A me sembra che stai semplicemente sfiorando la superficie della vita, come uno di quegli insetti d’acqua, come se avessi dentro di te qualche segreto che ti tiene lontano dal mondo di tutti i giorni».

«E vedo la rete di confine […]: da una parte è fertile e florida, lussureggiante di verde; dall’altro invece il paesaggio è lunare, granuloso, inaridito e senza speranza. […] Mi trovo dalla parte lunare della palizzata, questo lo so per certo. Non so dove né come, ma è chiaro che ho fatto anch’io questa scelta. E per quanto possa condurre al dolore e alla solitudine, non me ne pento affatto».

Douglas Coupland, Generazione X. Storie per una cultura accelerata (1991), ed. it. Mondadori

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: