Pubblicato da: PAdBN | 26 gennaio 2008

American Graffiti

American Graffiti

American Graffiti (1973), regia di George Lucas

1962, fine dell’estate. Una lunga notte in giro per la città, prima di prendere grandi decisioni per la vita. Curt non sa decidersi se partire davvero, già la mattina seguente, per il college, e lungo il suo cammino solitario per le strade deserte insegue una bionda misteriosa e si imbatte in una banda di quartiere. Steve è deciso a partire, ma deve prima sistemare le cose con la sua ragazza (sorella di Curt), cercando di scoprire la vera natura dei suoi sentimenti per lei. John, l’amico più grande, si ritrova in macchina una ragazzina e passerà la notte a parlare con lei, prima di affrontare all’alba una gara automobilistica con un misterioso straniero. Lo “sfigato” Terry si pavoneggia sulla macchina prestatagli da Steve e incontra una bionda con cui supera buffi incidenti e difficoltà. Sullo sfondo, le autoradio sempre accese e sintonizzate sul programma di Lupo Solitario, deejay adrenalinico e misterioso.

Nota personale. I primissimi anni Sessanta visti dieci anni dopo: no, non è Happy Days, anche se Ron Howard è protagonista anche qui. Un film modesto, lineare, senza guizzi. Lo status di culto ottenuto dal film (al di là del nome del regista, e della sua giovane età) non si spiega se non con tre cose: la decisione di concentrare tutto in una notte di svolta, la classica unità di tempo, che segna il passaggio dall’adolescenza alla maturità; il forte immaginario borghese a cavallo tra i Cinquanta e i Sessanta, fatto di automobili cromate, feste da ballo, cameriere sui pattini, giubbotti di pelle, atteggiamenti da duro e tanta musica; e, soprattutto, l’invenzione della continua punteggiatura da parte del deejay, che offre l’occasione per una colonna sonora densa di successi e di perle, dai Beach Boys ai Platters e a gruppi one hit wonder più o meno sconosciuti. Forte contenuto e forma ridotta all’osso. Gradevole, ma niente di più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: