Pubblicato da: PAdBN | 1 agosto 2007

Frammenti… (2)

La celebre scena finale di Zabriskie Point, di Michelangelo Antonioni (1970)

L’esplosione finale, al termine di un viaggio silenzioso e solitario attraverso il cuore degli Stati Uniti d’America, coinvolge non soltanto una villa affacciata sui canyon, ma un’intera generazione (e forse un’intera società), sulle note dei Pink Floyd.

Nota personale. In questo e in altri film, Antonioni registra, disincantato indagatore, il silenzio e la solitudine, la partenza e il viaggio, la distruzione (quasi sempre senza ricostruzione) delle certezze di una civiltà ego-centrata e consumistica, patinata ma piena di crepe…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: